[ HACCP ] le schede di sicurezza...queste sconosciute

Oggi in questo articolo voglio parlarti di un argomento importante ma sottovalutato dagli operatori nel settore alimentare e dei Responsabili HACCP.
Parliamo di schede di sicurezza e di CLP; acronimo di classification-labelling-packaging.

CLP in Italiano significa CLASSIFICAZIONE-ETICHETTATURA-CONFEZIONAMENTO/IMBALLAGGIO.

Se ti interessa approfondire tecnicamente l'argomento CLP puoi andare direttamente sulla pagina wikipedia cliccando qui.

Io invece vorrei parlarti dell'unica cosa che ti deve interessare e ti riguarda in prima persona, cioè.....

LE SCHEDE DI SICUREZZA 

Sono le schede che devono accompagnare i prodotti e che riassumono in modo dettagliato tutte le informazioni relative al prodotto, dalle sostanze che lo compongono, dei rischi per l'utilizzatore e cosa bisogna fare in caso di ingestione accidentale, contatto con gli occhi o con le mani etc.. 

E si tratta proprio di quelle schede che le ASL, i NAS o altre autorità preposte ai controlli ti richiedono quando vengono ad effettuare un controllo da te.

 E CHE TU DEVI OBBLIGATORIAMENTE CUSTODIRE NEL TUO MANUALE HACCP.

Se non sai bene di cosa parlo ti consiglio di fare attenzione e leggere questo breve articolo.

OGNI PRODOTTO CHE ACQUISTI - parlo del nostro settore, quindi in ambito di igiene professionale nel settore alimentare - deve essere accompagnato dalla sua scheda di sicurezza contenente le informazioni di cui hai letto prima, che il fornitore/produttore TI DEVE RILASCIARE.

La scheda deve essere conservata nel proprio manuale di autocontrollo HACCP ( se operi nel settore alimentare o fai manipolazione di alimenti ) o in un raccoglitore dedicato se fai altro.

In questo modo la scheda di sicurezza è facilmente rintracciabile e consultabile e può essere esibita velocemente su richiesta di un funzionario addetto ai controlli che sia ASL, NAS, Sicurezza sul lavoro etc..

Oppure per sapere cosa devi fare in caso - come dicevamo prima - di ingestione accidentale, contatto con gli occhi, inalazioni e cose del genere.

Ci siamo fin qui? 

Perfetto, possiamo proseguire.

Questa scheda - dall'entrata in vigore della normativa - è cambiata.

La nuova scheda, tra le altre cose, riporta indicazioni molto più dettagliate per quanto riguarda i pericoli, le precauzioni e le contromisure.

E deve riportare i simboli di rischio con dei disegnini chiamati pittogrammi.

Di sicuro li hai già visti perchè questi simboli devono essere inseriti anche nelle etichette dei prodotti. 

E sono diversi rispetto a prima, ecco qui sotto qualche esempio.


Se sei già nostro cliente ti informo subito che i nostri prodotti - ancor prima dell'entrata in vigore della nuova normativa - hanno cambiato etichettatura per essere conformi. 

E sappi che se il tuo fornitore ti consegna ancora prodotti con la vecchia simbologia a sfondo arancione, questi prodotti NON SONO PIU' VENDIBILI, devono obbligatoriamente avere il pittogramma a forma di rombo con fondo bianco e contorno rosso. 

Facci caso quando ricevi la merce perchè è molto importante.

Questo, oltre ad essere una tutela per te, per i tuoi collaboratori e per i tuoi clienti, rappresenta anche una piccola incombenza...


Quindi, COSA DEVI/DOVRESTI FARE?


Assolutamente nulla di più di quello che hai fatto (o avresti dovuto fare) finora. 

Quindi - se operi nel settore alimentare in regime di Autocontrollo HACCP - devi raccogliere ed archiviare le schede di sicurezza di tutti i prodotti che utilizzi per la detergenza e sanificazione.

E devi accertarti che siano le schede nuove, aggiornate CLP.


Forse ora stai pensando questo:

"...eccheppalle, ecco ci mancava questa, come faccio a sapere se le mie schede sono aggiornate o no? E poi chissà dove xxxxx le hanno messe....maporcaputt..."

Fermo. Basta così. 

Le schede le riconosci subito.

Devono riportare i disegnini a forma di rombo, bianchi con contorni rossi, di cui ti parlavo prima.

 E inoltre le descrizioni sui componenti, sui pericoli e sulle precauzioni sono molto più dettagliate.
Anche troppo aggiungerei io, roba che anche il prodotto più innocuo, a leggere la scheda, sembra una specie di bomba atomica.

Come dicevo in apertura dell'articolo, questo aspetto ( il possesso delle schede di sicurezza ) è spesso sottovalutato dagli operatori, sembra che non importi a nessuno, salvo quando c'è un'ispezione e l'ispettore chiede di vedere le schede, a quel punto scatta l'emergenza e di conseguenza ricevo spesso telefonate o e-mail con la richiesta URGENTISSIMA di inviare le schede, se possibile nel giro di qualche millisecondo.

Come sicuramente sai - se sei nostro cliente - ogni volta che ci ordini un prodotto ricevi una e-mail di conferma. 

In allegato a questa e-mail trovi SEMPRE le schede di sicurezza dei prodotti che hai appena acquistato.

E che dovresti diligentemente stampare ed archiviare nel tuo manuale HACCP.

In ogni nostra fattura di vendita è riportato il tuo codice cliente e la password per accedere all'area riservata del nostro sito, da dove puoi eventualmente scaricarle in qualsiasi ora del giorno e della notte se te le sei perse.

Se però hai delle difficoltà nessun problema, posso pensarci io a mandartele, mandami pure una e-mail o chiamami al 346/9714089, verifichiamo il tuo storico e riceverai le schede che ti servono. 

Siamo qui anche per questo vero?  

Posso anche aggiungere che in tutti questi anni di attività non ho mai sentito nessuno che è stato multato perchè non era in possesso delle schede di sicurezza, a patto che poi se le sarebbe dovute procurare velocemente ed esibirle al controllo successivo o inviarle entro tot giorni via fax all'ufficio di competenza.

ULTIMA COSA MOLTO IMPORTANTE

Questo regolamento ovviamente non vale soltanto per i nostri prodotti, pertanto è una richiesta che dovresti fare anche a tutti gli altri tuoi fornitori, compresi Cash & Carry e magazzini all'ingrosso vari.