[ HACCP ] Una friggitrice è per sempre?...Tratto da una storia vera

Non ti sto dicendo di regalare una friggitrice anzichè un diamante a tua moglie per l'anniversario di matrimonio.

Anche perchè rischieresti di fartela tirare dietro.

Cercavo solo un titolo che incuriosisse abbastanza per farti cliccare e leggere l'articolo - e dal momento che ora sei qui - tanto vale leggerlo non credi?

A maggior ragione se possiedi una friggitrice ed è una macchina che utilizzi nella tua attività di ristorazione.

Allora, se possiedi una friggitrice e la fai lavorare spesso saprai anche che non è particolarmente comoda da pulire, specialmente sul fondo, vicino alle serpentine dove si accumulano detriti e residui.

Da questa premessa nasce questo articolo, e lo stimolo per scriverlo viene da una storia vera che mi è capitata in quest'ultimo periodo e che ti voglio raccontare:


E' una mattina come tante, sono in macchina che sto andando a trovare un cliente, mi squilla il telefono.....

- "Pronto, parlo con il Sig. Ruggieri?"

- Sì, sono io , buongiorno...con chi parlo?

- "Buongiorno, mi chiamo Tiziana Caboni e la chiamo dalla Sardegna"

- Salve Tiziana, mi dica, posso aiutarla?

- "Si, senta, ho visto sul sito quel prodotto in pastiglie per pulire la friggitrice

Mi sembra valido e mi piacerebbe ordinarlo. 

Però ho un dubbio; ha presente quello strato che si forma in basso con tutti i detriti di pastella, pan grattato e via dicendo? Per toglierlo faccio sempre una gran fatica, non si scioglie e restano tracce, non vorrei che anche con il suo prodotto non riesco a risolvere il problema".

- Guardi Tiziana, il nostro è un prodotto specifico e fatto apposta per pulire la friggitrice, e so per esperienza che quel tipo di problema lo risolve".

- "Certo, però sa com'è, il titolare del ristorante avrebbe piacere di provarlo prima di procedere all'acquisto, non vorrei fargli spendere dei soldi inutilmente...."

- Capisco Tiziana, non voglio metterla in difficoltà, facciamo così, mi mandi l'indirizzo con un messaggino whatsapp, io credo proprio di avere qualche pastiglia nella mia campionatura, le faccio una busta e gliele mando via posta, così può provarle.

- "Perfetto, va benissimo, la ringrazio e le mando subito il messaggino con l'indirizzo"

Ci salutiamo ed effettivamente dopo pochi minuti mi arriva il whatsapp con l'indirizzo, un Ristorante nella splendida Isola della Maddalena in Sardegna.

Adesso vorrei aprire e chiudere velocemente una parentesi - capisco la richiesta di Tiziana, assolutamente legittima ed in buona fede - e la capisco perchè noi qui in Italia, chi più chi meno, siamo diffidenti per natura. 

Se un venditore/commerciante fa una promessa o dice che un determinato prodotto risolve un particolare problema, noi non ci fidiamo, crediamo che sotto sotto da qualche parte ci sia la fregatura. 

Specialmente se quel venditore/commerciante non lo conosciamo e non abbiamo mai avuto rapporti con lui.

Al contrario della cultura anglosassone che prende per buono quello che gli si dice e si fida.            ( Salvo poi massacrarti se però la promessa non viene mantenuta ).

Comunque è proprio per questo motivo che ho sempre con me una scorta di campioni di diversi prodotti, e che sia io che i miei colleghi in tutta Italia, cerchiamo di dimostrare e far "toccare con mano" il prodotto durante le visite ai clienti, così ci insegna l'Azienda. 

Chiusa parentesi.

Detto questo, la mattina dopo preparo la busta per Tiziana, metto due pastiglie, la scheda tecnica e la scheda di sicurezza del prodotto, aggiungo un mio biglietto da visita, appiccico sulla busta 4 euro di francobolli e spedisco con posta ordinaria.

Passano una decina di giorni e ricevo questo messaggio su whatsapp.

Era Tiziana che mi avvisava che non aveva ancora ricevuto nulla.....

....evviva le Poste Italiane....

Incrocio le dita, faccio una preghiera al santo protettore dei postini ( se mai ne esistesse uno ) e poi non ci penso più....

Passa qualche altro giorno e mi arriva un altro whatsapp sempre da Tiziana....

Queste sono le soddisfazioni di un venditore!! 

E sono queste soddisfazioni a farmi amare il lavoro che faccio. 

Risolvere un problema ad un cliente, aver promesso una cosa che è stata confermata dai fatti ed aver fatto bella figura.

E qualche giorno dopo ancora, ecco un altro whatsapp, sempre di Tiziana

L'ordine di una confezione del prodotto.

La chiamo per ringraziarla e definire i dettagli dell'ordine, tutto ok, e alla fine le chiedo se mi autorizzava a pubblicare gli screenshot dei messaggi whatsapp e citare la sua esperienza in un articolo ( questo articolo ) che nel frattempo mi era venuta voglia di scrivere.

- "Certo Dario, con piacere, è tutta pubblicità buona per lei e per noi, faccia pure e anzi.... credo che la chiamerà anche un mio collega che lavora in un altro Ristorante a cui ho raccomandato il suo prodotto".

Ancora grazie a Tiziana.

Adesso però per chiudere questo articolo, oltre a citare l'esperienza positiva di Tiziana vorrei aggiungere un paio di consigli.

Per mantenere una friggitrice sempre in perfette condizioni, oltre che pulirla ( sono di parte e quindi dico preferibilmente con il nostro prodotto ) bisogna cambiare l'olio di frittura molto spesso, purtroppo mi è capitato di vedere olii neri tipo olio motore con 40.000 km sul groppone, e non va bene  

Per questo motivo ripropongo qui due slide della GUIDA HACCP 30 cose da sapere e perchè dove appunto si parla di olio della friggitrice, credo siano utili....

Se non hai ancora scaricato la guida completa HACCP le 30 cose da sapere e perchè puoi farlo cliccando qui

E se vuoi saperne di più del prodotto che ha usato Tiziana trovi tutte le informazioni qui

E troverai anche il form da compilare per richiedere un campione gratuito di prodotto per provarlo.

Ah! un'ultima cosa.....

A tua moglie, per l'anniversario di matrimonio non regalarle una friggitrice......meglio un diamante.