[ HACCP ] Ti Hanno Mai Detto Quali Sono Le 12 Cose Più Sporche Che Tocchi Ogni Giorno?

Un elenco che ti sorprenderà, scoprirai che i batteri sono più vicini e numerosi di quanto pensi, in punti insospettabili e purtroppo molto "a portata di mano". 

Se operi nel settore della Ristorazione questo articolo lo DEVI leggere, e lo dovresti leggere anche se ti occupi di tutt'altro, infatti certe cose è meglio saperle quando parliamo della nostra salute e quella dei nostri cari.

Alcune cose già le sapevo, era parecchio tempo che ci volevo scrivere un articolo sul blog, poi fra altre priorità, attività e cose più urgenti da fare avevo messo l'argomento da parte.

Però siccome il tema è interessante e curioso mi ero ripromesso di scriverci un articolo appena ne avessi avuto il tempo.


L'argomento è abbastanza intuibile dal titolo, ci sono oggetti ( o superfici ) che tocchiamo ogni giorno, più volte al giorno e che ci sembrano innocui, ma qui invece scopriamo che sono un ricettacolo di batteri potenzialmente pericolosi per la nostra salute.

E come dicevo prima - se ti occupi di ristorazione - lo sono anche per i tuoi clienti che, non dimenticarlo mai, sono la tua più grande risorsa e coloro che ti fanno guadagnare e portare il pane a tavola per la tua famiglia tutti i giorni. E li devi tutelare.


Quindi, scopriamo qual è l'oggetto di uso comune più pericoloso in termini di concentrazione di batteri per centimetro cubo, forse lo sapevi o forse ti sorprenderà ma......

....The Winner is....

LA SPUGNETTA DELLA CUCINA

Pensavi che fosse la tazza del cesso? No, non lo è.

Non ci crederai ma è così.

E' proprio lei, la mitica spugnetta da cucina che tutti abbiamo nelle nostre case, è l'oggetto che ospita più batteri in assoluto, circa 50 miliardi di microrganismi per centimetro cubo, addirittura più delle feci.

Non ci credi? 

Fatti un giro su internet e verifica tu stesso, mia moglie quando gliel'ho detto e le ho fatto leggere alcune cose è inorridita.

Si è messa i guanti da cucina e con aria schifata ha raccolto in un sacchetto tutte le spugnette e i pannetti e ha buttato via tutto. Ci mancava che si mettesse la mascherina da chirurgo.

Comunque niente panico, è tutto vero ma basta solo un semplice accorgimento:


Anche perché ricorrere a metodi particolari per disinfettarla e sbarazzarsi dei fastidiosi "ospiti" può creare dei problemi.

Ho letto che una tecnica antibatterica proposta qualche anno fa da alcuni ricercatori dell'Università della Florida ha portato più danni che altro.

Si trattava di disinfettare la spugna utilizzando il microonde e le sue alte temperature, peccato che in diversi casi la spugna si riduceva in brandelli o - alla peggio - mandava a fuoco la cucina.

Quindi, meglio evitare direi eh.

E' sufficiente strizzarla bene dopo l'uso e sostituire la spugnetta ogni settimana per essere al riparo di qualunque tipo di problema.

Guarda questa foto, sai cos'è?

E' la superficie di una spugnetta usata vista al microscopio, popolata da funghi e batteri.

La prossima volta che passi la spugna sul tavolo di cucina o lavi i piatti non pensare a questa foto.


Ok, ora vediamo quali sono gli altri oggetti o superfici che sono in classifica, alcuni sono più o meno semplici da individuare, altri molto meno.

# 2 - I Soldi

# 3 - Le Maniglie della Porta

# 4 - I Distributori Automatici e Pulsanti di Ascensori

# 5 - Il Bancomat

# 6 - I Carrelli del Supermercato

# 7 - Gli Interruttori della Luce

# 8 - Il Telefono Cellulare

# 9 - Il Pavimento del Bagno

# 10 - Lo Schermo del PC

# 11 - Il Forno a Microonde

# 12 - La Tavoletta del Water 

Abbiamo detto che - nel caso della spugnetta - è sufficiente strizzarla bene dopo l'uso e sostituirla dopo una settimana, ma c'è anche una soluzione più Igienica e Professionale. 


Il Pannetto Antibatterico

Un prodotto professionale, alternativo alla famigerata spugnetta gialla e verde, direi obbligatorio se ti occupi di ristorazione, col quale pulire tutte le superfici.

Perché "Antibatterico"?

Perché la sua trama è composta in parte da un binder antibatterico che facilita la rimozione dello sporco e blocca la proliferazione dei batteri al suo interno.

Utilissimo anche per le pulizie di casa.

Ti basta lavarlo in lavatrice ogni tanto e non lo devi sostituire dopo una settimana.

Scopri di più cliccando qui