EP. 2 - PACCO, DOPPIO PACCO E CONTROPACCOTTO

 

PACCO, DOPPIO PACCO E CONTROPACCOTTO

 

Come promesso in questo episodio affronterò un tema molto particolare e sentito da tutti i miei colleghi, da tutte le Aziende e un pò tutti gli operatori della filiera commerciale: IL CHIODO, tradotto IL CLIENTE CHE NON PAGA.

 

 

C'è modo e modo di prendere un chiodo da un cliente ma questo che mi è capitato ricalca in pieno il titolo che ho scelto, PACCO, DOPPIO PACCO E CONTROPACCOTTO.

 

 

Ho "rubato" questo titolo da un simpaticissimo film che forse alcuni di voi, come me, hanno visto diversi anni fa e che, nel primo episodio, parla di una serie di truffe reiterate ad una coppia di ingenui che volevano acquistare un paio di macchine fotografiche ultimo modello.

 

 

Se non l'avete visto consiglio di vederlo, è veramente molto spassoso, troverete una finestra in fondo alla pagina per vederlo su youtube, ma ora passiamo mio racconto.

 

 

Siamo nel periodo Ottobre-Novembre 2013 vado a trovare un mio cliente che gestisce un Bar tabacchi appena fuori Bologna, persona molto seria e corretta che mi dice:

 

 

- "guarda c'è una novità, da oggi non posso più fare ordini direttamente ma bisogna passare dal gruppo di cui da poco faccio parte e che gestisce gli acquisti in modo centralizzato, fa capo a mio figlio che è un Avvocato e gestiamo, oltre a questo Bar tabacchi, un Ristorante che abbiamo appena preso in gestione e un altro Ristorante che apriremo verso fine anno, per cui devi parlare con loro".  

 

Rispondo io:

 

- "Benissimo, nessun problema Roberto ( nome di fantasia, come tutti gli altri che troverete nel racconto ) anzi, mi fa piacere che tu stia incrementando la tua attività, complimenti!!"

 

Prendo quindi indirizzo e riferimenti dell'ufficio, li contatto, parlo con la persona che si occupa degli acquisti e prendo un appuntamento per il giorno seguente.

 

 

L'indomani mi reco quindi all'appuntamento, salgo negli uffici e conosco Gianluca che è il responsabile acquisti del gruppo, conosco Salvatore figlio di Roberto che come dicevo prima è un Avvocato ( tra l'altro specializzato in recupero crediti ) ed ha messo in piedi questa struttura di gruppo d'acquisto, e conosco inoltre le due segretarie molto simpatiche fra cui quella che si occupa dei pagamenti ai fornitori. 

 

 

"Fantastico, penso fra me e me, quale cliente può essere più sicuro ( per sicuro intendo "pagatore" ) di uno Studio Legale specializzato in recupero crediti?"

 

 

Dopo un pò di chiacchiere definiamo una fornitura per il Ristorante appena acquisito in gestione ( lo chiamerò CHARLIE ) e, forte di queste premesse:

 

- è figlio di un mio cliente correttissimo e pagatore - è fondamentalmente uno Studio Legale specializzato in recupero crediti - ha grandi potenzialità di crescita

 

definiamo il pagamento con una RIBA e ci salutiamo con la promessa di rivederci dopo circa un mese per definire la fornitura per il secondo Ristorante che stavano acquisendo in gestione ( e che chiamerò IL DUCA ).

 

 

La prima fornitura viene effettuata, dopo alcuni giorni mi reco al Ristorante CHARLIE per conoscere gli operatori, il locale è molto elegante, raffinato e accogliente con un' atmosfera romantica. 

 

Conosco il personale di sala e di cucina a cui, come di routine, faccio il mio solito training sui prodotti, su come usarli in modo corretto, su che superfici, sulle percentuali di diluizione, messa in opera etc....

 

 

Nel mese successivo visito un paio di volte il locale per sapere come va e sembra che effettivamente tutto fili liscio, all'interno trovo Roberto che fa stabilmente lo Chef, facendo avanti-indietro dal suo Bar tabacchi negli orari di servizio. 

 

La percezione che ho è positiva, sembra che tutto funzioni al meglio, il locale lavora, il personale è soddisfatto dei prodotti, insomma tutto sembra ok.

 

 

Passa un mesetto, concordiamo un altro incontro per la fornitura al secondo ristorante, nel frattempo la scadenza della prima fornitura non è ancora maturata ma i tempi stringono perchè sono prossimi all'apertura del DUCA e hanno necessità di avere i prodotti.

 

 

Faccio quindi una piccola forzatura con la mia Azienda e ottengo un aumento di fido che mi consente di consegnare una nuova fornitura per il Ristorante IL DUCA in prossima apertura, arriva la merce e mi reco presso il locale che è molto diverso dal primo, è all'interno di un Centro Commerciale molto frequentato, fa da Bar per le colazioni ed ha una decina di tavoli per pranzare, sembra più predisposto per pause pranzo veloci che per una cenetta romantica a lume di candela come il CHARLIE, però sfrutta la grande pedonabilità dei clienti e degli operatori del Centro commerciale, anche qui comunque la percezione è positiva e la potenzialità è molto buona.

 

 

Arriviamo al momento della prima RIBA in scadenza....e arriva il momento del primo insoluto.....PACCO ( torniamo al titolo del film ).

 

 

Parlo con la segretaria amministrativa che mi rassicura dicendo che si tratta di un problema con le Banche che stanno attivando una nuova linea di credito e che nel giro di pochi giorni il problema sarà risolto, bene così.

Passano altri giorni, non vedo il pagamento e richiamo la segretaria...

 

 

- "C'è da aspettare ancora qualche giorno, stiamo risolvendo e il suo pagamento è fra i primi in lista...

 

Passano ancora un paio di settimane e del pagamento neanche l'ombra, il ristorante CHARLIE nel frattempo chiude per "rinnovo locali" il telefono della sede squilla a vuoto e il cellulare di Gianluca ( Il resp. acquisti ) pure, comincio a temere il peggio, parlo quindi con Roberto ( Il padre che mi ha mandato al gruppo d'acquisto ) per cercare di capire cosa stia succedendo, mi conferma che c'è qualche problema ma che stanno cercando di risolvere.

 

 

Arriva nel frattempo il momento della seconda RIBA in scadenza.... e puntuale arriva il secondo insoluto... DOPPIO PACCO ( ed eccoci ancora al titolo del film ).

 

 

Riesco ad avere il cellulare di Salvatore ( il figlio Avvocato ) e riesco a parlarci, conferma le difficoltà ma dice che si stanno risolvendo e che riceverò a breve un bonifico a titolo di acconto. Passa qualche giorno e ricevo effettivamente un bonifico di 200 euro ( su un totale di circa 1000 euro ) che, secondo Salvatore, è il primo di una serie di acconti che saranno scadenziati ogni 10-15 giorni fino al saldo conclusivo. 

 

Definiamo le tempistiche del piano di rientro e ci salutiamo. Riprendo qualche speranza....

 

 

Passano i giorni, lo scadenziario non viene rispettato, i telefoni restano muti e torna la preoccupazione, riparlo con Roberto, mi dice che il figlio è a Milano non sa quando torna, non sa se/quando pagherà....

 

 

Passano le settimane e conosco nel frattempo Carlo che è il Responsabile del secondo Ristorante ( IL DUCA ) che mi dice...

- "Ho parlato con Salvatore, mi ha detto che è sua intenzione pagare e possiamo fare in questo modo: facciamo un'altra fornitura perchè nel frattempo qui i prodotti sono quasi finiti, al momento della scadenza ti pago la fornitura + 100-200 euro della precedente e così via per le forniture successive fino al saldo completo, tra l'altro questa è un'altra Società nuova, creata per la gestione di questo locale e, a differenza della prima fase di start-up, ora è estranea al gruppo d'acquisto. 

 

Questo è l'unico modo per rientrare, tieni presente che il locale sta lavorando bene.

 

 

Ci rifletto un pò e penso: " E' una nuova Società, stanno lavorando, ( effettivamente ogni volta che sono passato ho sempre visto parecchia gente ai tavoli ), è comunque coinvolto Roberto che è sempre stato corretto e puntuale con me, dai diamogli fiducia e proviamo.

 

 

Definiamo quindi una nuova ( piccola ) fornitura, il pagamento è schedulato per la fine di Luglio, arriva la merce, io passo regolarmente di gente ce n'è sempre e ricevo rassicurazioni, va tutto bene, il locale funziona etc.......arriviamo poi a metà Luglio....

 

 

Passo e trovo il locale chiuso, c'è un cartello che dice CHIUSO DAL 8 AL 18 LUGLIO PER LAVORI (???), era il 15 Luglio, ripasso la settimana successiva e lo trovo ancora chiuso..........con lo stesso cartello.

 

 

Chiamo Carlo al cellulare e mi dice che ha litigato con la proprietà, che non lavora più lì e che devo parlare con Salvatore ( ma come, non era questa nuova Società estranea al Gruppo? ), chiamo Salvatore e mi conferma che sono in liquidazione, che non c'è una lira e che non può pagare, mi faccia scrivere da un Legale e magari facciamo un concordato..................................................Ed ecco qui il CONTROPACCOTTO ( per chiudere il titolo del film ).

 

 

Sento Roberto il padre di Salvatore che è sinceramente costernato e dispiaciuto e mi fa:

 

 

- "Guarda so che in parte è colpa mia che ti ho indirizzato lì ma mai avrei creduto che potesse finire così, mi dispiace molto per il problema con mio figlio ma io ti posso garantire che per quanto riguarda il MIO Bar tabacchi non avrai mai un problema di pagamenti ( e così è effettivamente ), sempre se vorrai continuare a fornirmi i prodotti ovviamente, io ci metto la faccia e sulle mie cose ne rispondo io, sui casini degli altri posso farci poco e niente. 

 

Comunque su quest'ultima cosa del Ristorante IL DUCA mi sento proprio coinvolto e vediamo se col tempo riesco a pagarti io o almeno a farti rientrare un pò. 

 

E qui staremo a vedere anche se non ho grosse speranze.

 

 

Sta di fatto che Roberto è l'unica persona veramente seria fra i personaggi di questa vicenda, continuo a seguirlo come cliente, sempre con immutato rapporto di stima e correttezza. Per quanto riguarda la vicenda, oltre a recitare il mea culpa, ad aver avuto un eccesso di fiducia nel prossimo unita ad un pò di ingenuità ma in buona fede, credo di aver ottenuto un record difficilmente eguagliabile: 

 

- sono riuscito a prendere un chiodo in tre fasi ( appunto pacco, doppio pacco e contropaccotto ) da uno STUDIO LEGALE SPECIALIZZATO IN RECUPERO CREDITI - non so chi altro potrebbe riuscire in un'impresa simile.

 

Bhè adesso per chiudere con ironia questo racconto vi lascio qui sotto l'episodio del film "ispiratore del titolo", è un estratto di 10 minuti e vale la pena vederlo, è molto divertente e annuncio che il prossimo episodio sarà sempre relativo allo stesso tema, ma FORTUNATAMENTE con un esito diverso.

 

 

Saluti e alla prossima puntata.