VIRUS ZIKA QUESTO SCONOSCIUTO??

21.03.2016 14:28

 

 

Intanto chiariamo subito una cosa:

La parola ZIKA identifica un VIRUS non una zanzara, infatti NON esiste la zanzara Zika ma il VIRUS ZIKA.

 

Detto questo, in questi mesi si è parlato molto di virus Zika su telegiornali, carta stampata e sul web, dopo una prima fase di "ALLARME ROSSO" degno delle migliori "pseudo-epidemie" del passato - vedi mucca pazza, aviaria e chi più ne ha più ne metta - la comunicazione si è diciamo "normalizzata".

 

Si è capito che non si tratta di un cataclisma mondiale ma semplicemente di un VIRUS che viene trasmesso all'essere umano tramite le puntura di alcuni tipi di zanzare, non solo dall'ormai famosissima zanzara tigre ( Aedes Albopictus ) ma anche dalla zanzara comune ( detta Culex ) che è la tipologia più diffusa in tutto il mondo, Italia compresa ovviamente.

 

Si è capito in modo chiaro che per gli adulti tale infezione produce sintomi molto leggeri o non ne produce affatto, mentre il pericolo reale è nei feti o nei neonati e può portare nei casi più gravi a MICROCEFALIA, cioè ad un ridotto sviluppo del cervello e della scatola cranica. 

 

Quindi sono solo le donne in stato di gravidanza ad essere esposte al rischio, pertanto se sei in stato di gravidanza devi cercare di evitare il più possibile le punture di zanzare. E comunque, visto che nei mesi più caldi e sopratutto in determinati luoghi ciò è quasi impossibile, la puntura di una zanzara non significa che in automatico ti sei beccato il virus, quindi niente panico.

 

Però bisogna fare attenzione perchè uno studio epidemiologico condotto su 88 donne della città di Rio de Janeiro tra il Settembre 2015 ed il Febbraio 2016 dichiara che il virus POTREBBE CAUSARE gravi conseguenze nel 30% dei feti delle donne che hanno contratto il virus in gravidanza, tutto chiaro?

 

Quindi ricordati queste due cose

  1. POTREBBE CAUSARE
  2. 30%  

Non minimizziamo ma non drammatizziamo neanche, tanta attenzione ma niente panico.

 

Inutile dirti che se hai intenzione di andare in vacanza in Sudamerica o andare in Brasile a vederti le Olimpiadi di portarti o comprare sul posto una bella scorta di REPELLENTI PER INSETTI.

 

Io, ma è una mia considerazione personale, se avessi mia moglie in stato di gravidanza NON andrei in vacanza in Sudamerica e le Olimpiadi me le guarderei in TV, però adotterei una strategia di difesa contro le zanzare, e dovresti farlo anche TU per proteggere I TUOI CLIENTI.

 

Puoi operare in 2 modi:

 

  1. RIVOLGERTI AD UNA IMPRESA DI DISINFESTAZIONI 
  2. GESTIRE TU IN PRIMA PERSONA
 
 
Nel primo caso ti affideresti a professionisti che fanno questo di mestiere ma rischieresti di spendere più del necessario con contratti pluriennali e/o interventi periodici a volte troppo distanti o troppo ravvicinati fra di loro.
 
Nel secondo caso sei TU a decidere come, quando e dove intervenire utilizzando prodotti semplici ed efficaci limitando notevolmente i costi.
 
Qualche esempio:
 
PREVENZIONE - E' la parte più importante della strategia, usa il VR06 DIFLOX COMPRESSE da distribuire nei sottovasi, nelle fontanelle, nei tombini, insomma in tutti quei posti dove c'è acqua stagnante, habitat preferito delle zanzare per depositare le loro uova.
 
 
REPELLENZA - Ok ci sono le zanzare, devo evitare che entrino negli ambienti comuni o nel mio locale, usa il REPELLENTE INSETTI SPRAY ALLA CITRONELLA SP046 con il suo temporizzatore, spruzzalo vicino alle porte e alle finestre aperte, limiterai tantissimo la presenza di mosche e zanzare.
 
 
INTERNI/ESTERNI - Devo irrorare con una soluzione insetticida VR107 MAGNUM 107 oppure VR97 PERCITOX 25 gli interni e/o l'ambiente circostante così stermino le zanzare e anche le mosche, che non mi attaccano il virus ZIKA ma sono una gran rottura di balle.
 
 
Sono anni che forniamo ai nostri clienti questi prodotti e ti posso garantire che funzionano davvero....
 
...Oppure preferisci andare alla vecchia maniera?
 
 
 
O magari con qualcosa di più tecnologico?
 
 
Chiudo condividendo qui un breve video della regione Emilia-Romagna che ho trovato sul sito www.zanzaratigreonline.it e che mette a disposizione alcuni accorgimenti da adottare per la lotta alle zanzare