DISINFESTAZIONE - MONITORAGGIO - DERATTIZZAZIONE

Uno degli obblighi derivanti dal piano di Autocontrollo HACCP è quello del MONITORAGGIO INFESTANTI, si tratta semplicemente di adottare delle misure per rilevare l'eventuale presenza di insetti o ratti. E' UN OBBLIGO DI LEGGE che se non osservato può portare a sanzioni da parte dei vari organi di controllo come ASL, NAS e via dicendo.
 
Le cose fondamentali da fare sono 2:
 
IL MONITORAGGIO DI BLATTE O SCARAFAGGI
IL MONITORAGGIO DI RATTI
 
Si tratta di piazzare all'interno dei locali in punti strategici dei dispositivi di monitoraggio ( trappole con esca ) attraverso i quali verificare se c'è o meno una infestazione.
Nel caso si rilevi la presenza di infestanti si deve provvedere ad un piano di DISINFESTAZIONE o DERATTIZZAZIONE con prodotti specifici per le blatte e per i ratti.
 
E' OBBLIGATORIO SOLO IL MONITORAGGIO, se dal monitoraggio non risulta la presenza di infestanti NON C'E' OBBLIGO di procedere ad operazioni di DISINFESTAZIONE o DERATTIZZAZIONE che a quel punto diventa facoltativa.
 
Ovviamente strutture che operano all'aperto o in zone "a rischio" quindi vicino a giardini, laghetti, fiumi o in zone di campagna sono potenzialmente più esposti a questo problema pertanto devono porre grande attenzione nell'affrontarlo.
 
Capita però, più spesso di quanto non si creda, che una volta "messi in regola" con la normativa HACCP per quanto riguarda il monitoraggio di infestanti la cosa venga più o meno dimenticata. 
 
Mi spiego meglio:
 
E' OBBLIGATORIO 
 
1 - piazzare le trappoline ( BLATT-BOX ) per monitorare e rilevare l'eventuale presenza di blatte e scarafaggi.
 
2 - piazzare almeno una trappola ( RAT-BOX ) - il numero dipende dall'estensione dei locali - per monitorare e rilevare l'eventuale presenza di topi, ratti o altri roditori.  
 
3 - segnalare la presenza delle trappoline per blatte sulla piantina del locale contenuta nel fascicolo dei documenti relativi al piano di autocontrollo HACCP
 
4 - segnalare la presenza della/e trappola/e con esche velenose per i ratti sia sulla piantina del locale ( vedi sopra ) che con cartello a muro nelle immediate vicinanze del dipositivo indicante il tipo di esca velenosa utilizzato, deve essere evidenziato il suo antidoto nel caso il veleno dovesse essere ingerito accidentalmente da qualcuno. Deve essere evidenziato il numero del centro antiveleni e devo avere sempre nel fascicolo della documentazione HACCP la SCHEDA TECNICA DI SICUREZZA come per tutti gli altri prodotti che vengono utilizzati in ambito detergenza e sanificazione. 
 
5 - verificare periodicamente ( ogni 1-2 settimane ) le trappole e segnalare sull'apposito modulo l'esito del controllo ( ho trovato o no scarafaggi nelle trappole - ho trovato o no le esche topicide mangiate o con tracce di morsi ).
 
I punti 1-2-3 vengono quasi sempre rispettati, ma capita che spessissimo il quarto punto venga per così dire "dimenticato" cioè, UNA VOLTA PIAZZATE LE TRAPPOLE NON VIENE EFFETTUATO DALL'OPERATORE ALCUN CONTROLLO SU DI ESSE, per pigrizia, perchè si hanno troppe cose da fare, perchè ce ne si dimentica davvero, e di conseguenza NON VIENE RIPORTATO ALCUN RISCONTRO SULLA SCHEDA DI MONITORAGGIO. Questo porta a sanzioni da parte della struttura che viene a fare i controlli igienico-sanitari. Capita di trovare trappole in condizioni di degrado tali che è più che evidente che non sono mai state nè verificate nè tantomeno sositituite con regolare periodicità. Quindi invito tutti gli operatori a dare la giusta importanza ed attenzione a questo aspetto.
 
Capita inoltre che si demandi tutto ciò ad una Azienda esterna che si occupa di disinfestazione con costi di svariate centinaia di Euro l'anno, magari solo per piazzare le trappoline, venirle a verificare e all'occorrenza sostituire ogni 2-3 mesi, compilare un rapportino e spargere qualche polverina dentro e fuori il vostro locale. Tutto bello e tutto giusto, ma spesso si tratta di costi evitabili perchè ripeto, SOLO SE SI RILEVA EFFETTIVAMENTE LA PRESENZA DI INFESTANTI bisogna provvedere ad azioni di contrasto - ed anche in questo caso - si può provvedere in autonomia spendendo molto meno rispetto a contratti, magari pluriennali con Aziende esterne.
 
Ovviamente se il problema è effettivamente grave o importante è giusto rivolgersi a professionisti in questo specifico settore.
 
Per quanto riguarda invece l'ordinaria amministrazione e situazioni da gestire di assoluta normalità, troverai nel menù a sinistra una serie di prodotti che ti aiuteranno a risolvere il problema. Qui sotto invece una PROMOZIONE molto interessante dedicata a questo specifico problema.

OFFERTA PER IL MONITORAGGIO INSETTI & RODITORI - KIT ENTRY LEVEL

 
bocconcini brodifacum
rat box trappola monitoraggio roditori
blatt box trappola monitoraggio blatte scarafaggi
 
 
50 BOCCONCINI TOPICIDI + 
                 1 RAT BOX +                      
50 BLATT BOX  MONITORAGGIO SARAFAGGI 
 
Il Kit comprende inoltre:
cartello da muro per evidenziare la presenza della RAT BOX all'interno del locale 
( obbligatorio )
scheda per la registrazione dei monitoraggi 
 
€ 187,00 + iva
 

IL Kit completo per gli obblighi di monitoraggio di blatte e roditori come da normativa HACCP

 

Per informazioni su: prezzi, sconti, offerte, quantità, confezioni, ordine minimo

chiama il 346/9714089

oppure compila il form a fondo pagina

 

VUOI SAPERNE DI PIU? COMPILA IL FORM QUI SOTTO E SARAI CONTATTATO AL PIU' PRESTO